servizi.png

Tu sei qui: Home SERVIZI Remote Management System

Remote Management System

Che cos’è

RemotManagementSystem è una soluzione software specificatamente progettata da GFI Software per il monitoraggio e la gestione da remoto del sistema informatico di aziende e studio professionali. L’assistenza remotizzata rappresenta un approccio innovativo che si avvale di tecnologie leader per disporre di un sistema di assistenza alla clientela semplice ed economicamente accessibile.

  

Come funziona

L’architettura di GFI Max Remote Management ideata dalla GFI Software fornisce un servizio di alto valore aggiunto abbinato alla massima sicurezza.

Occorre dotare ogni computer (server e workstation) di un Agente (un piccolissimo codice) che è eseguito come un servizio di Windows e che in termini di utilizzo della memoria e carico del processore è in sostanza ininfluente. L’Agente di GFI Max inizia subito a monitorare il vostro sistema informatico e una volta completati i singoli cicli di monitoraggio scarica sui server di GFI Software le informazioni richieste dai processi che è chiamato a eseguire. L’agente è in grado di ricevere aggiornamenti sulle attività programmate da svolgere e grazie a questo processo esegue una costante attività di messa a punto del sistema.

L’installazione dell’Agente non richiede “.NET” né altri pre-requisiti, non interferisce con altri programmi e non può essere manomesso, inoltre non avvengono comunicazioni in entrata, perciò non è necessario aprire il firewall.

 

Che cosa controlla

Le attività di controllo e monitoraggio eseguite da GFI Max Remote Management coprono la quasi totalità delle attività necessarie al corretto funzionamento del sistema informatico. Ciò grazie all’attività combinata di “controlli preventivi giornalieri” e di “ monitoraggio continuo e permanente”.

I controlli preventivi e giornalieri risolvono problematiche silenti come ad esempio la crescita troppo rapida dei dischi, il controllo del corretto back-up e molte altre, che sul momento non destano alcuna preoccupazione, ma possono trasformarsi in veri e propri problemi laddove non fossero individuati.

 

       Il controllo dei file antivirus, per garantire che siano aggiornati.

       Il controllo delle modifiche dello spazio su disco, per scoprire problemi nel consumo dei dischi.

       Il controllo del corretto back-up, in modo da essere avvertiti in caso di errori.

       L’avviso anti-hacker, per scoprire problemi di accessi non autorizzati.

       Il controllo delle dimensioni dei file, per monitorare le dimensioni di file e cartelle.

       Il controllo di più archivi di Exchange, per monitorare le dimensioni di diversi archivi di  informazioni.

       Il controllo dei log degli eventi, per ottenere un rapporto su errori critici riscontrati negli eventi.

       Il controllo dello stato di salute del disco, individua problemi sullo stato di salute del disco fisico.

       Il controllo personalizzato dei log degli eventi, per monitorare  e ricevere avvisi su eventi specifici.

       WSUS, per ricevere avvisi qualora non siano installati aggiornamenti critici su tutti i computer.

 

Il monitoraggio continuo e permanente, invece, individua e segnala problemi che interessano gli operatori sul momento come il controllo delle porte TCP, gli eventuali servizi di Windows che non funzionano e così via, in questo modo potremo ridurre i tempi d’intervento e limitare al minimo i periodi di inoperatività.

 

        Il collegamento a internet, per essere avvertiti nel momento in cui i vostri sistemi non riescono a collegarsi.

       Il monitoraggio delle prestazioni del server, per essere avvertiti in merito a problemi di utilizzo del processore, lunghezza della coda del processore, utilizzo di memoria, interfaccia di rete e prestazioni del disco fisso.

       I controlli della larghezza di banda, per essere avvertiti sulle situazioni in cui i limiti di larghezza di banda causano problemi di prestazioni.

       Le prove di PING su dispositivi di rete, comprese stampanti, router, uffici remoti, ecc.

       Gli eventuali servizi di Windows che non funzionano, compresi Exchange e ogni altro servizio.

       Le soglie dello spazio su disco, per garantire che non superino i loro limiti.

       I controlli delle porte TCP, su qualunque server esterno persino sui servizi di ISP, come SMTP, IMAP POP3 o FTP.

       I controlli sullo stato di salute RAID o SNMP, per assicurare che tutti i dischi funzionano correttamente, oppure si può utilizzare questo controllo per monitorare qualsiasi dispositivo abilitato al protocollo SNMP.

       Il controllo della dimensione dei file, per monitorare le dimensioni di file e cartelle.

       I controlli permanenti e continui del vostro sito WEB, riusciamo a controllare quando il vostro sito WEB ha dei problemi.

       Il controllo personalizzato dei log degli eventi, per monitorare il registro degli eventi e ricevere avvisi in occasione della scoperta o dell’assenza di eventi specifici.